Il Cisternone del Poccianti

Quando le condizioni d’uso lo permettono ASA dà la possibilità ai cittadini e ai turisti di visitare il Cisternone, “La Gran Conserva d’acqua” realizzata nel 1842 dall’architetto Pasquale Poccianti per volere del Granduca di Toscana Leopoldo II.
Il monumentale serbatoio in stile neo classico che richiama l’architettura del Pantheon di Roma, è espressione di alta ingegneria idraulica ed efficace espressione di decoro e funzione sociale che caratterizzarono quell’epoca.
Il serbatoio ha la capienza di 8.000 metri cubi, a cui si devono sommare i 3.000 mc del serbatoio Setti realizzato nel 1970.
L’ASA monitora questo impianti 24 ore al giorno con un sistema di telecontrollo così come tutti gli altri impianti gestiti dall’azienda.
Entrare in questo luogo è un’esperienza che non può mancare per un livornese e che deve essere sempre più pubblicizzati per coloro che visitano la nostra città.

Laghat al convegno organizzato dal MASAF
LEGhorn Bricks, edizione 2024
keyboard_arrow_up