Una giovanotta di sette anni

Sabato 17 dicembre l’ippodromo “Federico caprilli” di Livorno aveva in programma una reclamare per gli Anglo Arabo di 4 anni e oltre. Tra i cavalli al via spiccava, al tondino di presentazione con il suo mantello grigio, Zinzula Sedilesa.

Leggendo superficialmente la sua carta, la prima cosa che saltava all’occhio era che non correva in ippodromo da oltre quattro anni e questo sarebbe bastato per escluderla da ogni pronostico.

Ma ai più attenti non sarà sfuggito che nelle prime corse in carriera, a tre anni, Zinzula Sedilesa era stata sconfitta da tali Vanadio da Clodia (inizialmente il leader della generazione) e Zeta Penny. Era terminata seconda nel Derby a Napoli per poi lasciare le piste degli ippodromi con un quarto posto fiorentino a metà settembre. Del 2018.

Da quel giorno Zinzula Sedilesa non è più comparsa in un programma di corse, fino al 17 dicembre, a Livorno.

La sua prestazione è stata più che decorosa, terminando al terzo posto non distante da Brughel e Zittazitta in lotta.

Dopo questo promettente rientro è nata la curiosità di conoscere la storia di questa figlia di Fisich e Ispida, allevata da Pina Paedda a Sedilo, terra di cavalli e Ardia.

Vittorio Vannini, il proprietario, racconta di come la sua grigia fosse in comproprietà con Jonatan Bartoletti, lo Scompiglio di Siena, e che fosse in scuderia da lui con l’obiettivo, magari, di poter partecipare al Palio di Siena.

Zinzula in questi quattro anni si è data da fare tra corse di provincia, palii minori e circuito di corse a Mociano e Monticiano. È sempre stata trattata come una regina perché l’inverno l’ha sempre passato in paddock fino a che Vittorio e la sua compagna Jessica Saroldi non hanno deciso di prenderla con loro e di tenerla “a casa”. Per prepararla al rientro sono stati frequenti i viaggi a San Rossore per lavorare insieme ai cavalli di Francesco Santella che ne è stato il supervisore.

Dopo il positivo rientro Vittorio, Jessica e Francesco cercheranno l’occasione buona per toglierle alla loro puledra di 7 anni la qualifica di “maiden”.

L’occasione propizia non mancherà.

Vittorio, però, non contento di aver riportato in pista Zinzula Sedilesa, preannuncia il debutto di una sua portacolori non proprio di primo pelo: ha 9 anni e visto come si è comportata la sua compagna d’allenamento potrebbe riuscirci facendo, magari, una bella figura. L’esperienza, di vita, non le manca certamente!

AGGIORNAMENTO DEL 4 NOVEMBRE 2023
Dal giorno del suo rientro a Livorno (17 dicembre 2022), Zinzula Sedilesa è scesa altre 12 volte in pista ottenendo per 3 volte il secondo posto e per altrettante il terzo. Mancava ancora una vittoria alla sua carriera e la grigia di Jessica e Vittorio alla fine a fatto centro, togliendosi la qualifica di maiden a 8 anni suonati, il 4 novembre 2023 a Follonica. Ha vinto in una corsa che, in base alle sue attitudini, era anche su distanza breve, i 1.200 metri.
Ma Zinzula, al contrario d quello che accade in genere ai cavalli, con il passare del tempo anziché gradire distanze superiori, è diventata più veloce! Cosa inusuale ma non sorprende visto il team di appartenenza! In sella Sara Del Fabbro che con i portacolori di Vittorio Vannini ha un feeling davvero particolare.

Laghat colpisce ancora
San Rossore 5/11/23
keyboard_arrow_up